Rammarico e speranze


Stanotte ho dormito poco, ora c’è il sole, sono le 12.15.

Penso che tra poco andrò a riposare un po’.
Da tre giorni seguo il blog http://senonoraquandobolzano.blogspot.it/
Lo seguo, nel senso che cerco di dare una mano. Da giorni le notizie sulla violenza sulle donne si susseguono senza sosta. Parlo di notizie locali, purtroppo . Recenti ( Estate 2008 al lido di Bolzano e estate 2013 nel Trentino) e di tre decenni fa
Questi sono i miei contributi sull’argomento Violenza di Genere e status della DONNA.
Sono in lotta contro il mondo maschilista. Sono “troppo vecchia” per credere che riuscirò a fare quello che avrei voluto. Ma anche “troppo giovane” per non crederci più.
Solo, mi chiedo, quando arriverà la svolta lavorativa, quella in cui i miei “talenti” verranno pagati, non solo con la soddisfazione dei bei commenti e riconoscimenti, ma con qualcosa di più concreto. Anche perchè, alla lunga tutto diventa scontato. Come con la Consulta, l’associazione dove presto da 12 anni il mio tempo oltre ai miei talenti. Tante cose belle messe in piedi, tante! E la comunità del paesello che risponde a singhiozzi. Badate non si tratta di aver sbagliato temi o proposte. Tutt’altro! Si stratta di vedere la stessa cosa, lo stesso spettacolo, lo stesso evento, da un’altra parte! La frase “Piuttosto che venire qui, mescolarmi tra i compaesani, vado a vederlo in città” non è cosa inventata! Ve lo garantisco.
In questi giorni ci sarà una riunione del direttivo , in tal senso. Su otto ( dico OTTO ) del direttivo lavoriamo in due( e mezzo, visto che la più vulcanica di tutti noi a causa di gravi motivi famigliari è meno presente negli ultimi tempi), più una cara persona uscita dal direttivo ma che si è resa disponibile a aiutarci, facendo un lavoro EGREGIO a di poco!
La gente, quasi tutta, per lo meno non sa quanta fatica, quanto tempo, quanta inventiva serve per creare un evento. Il tempo che serve per la maledetta burocrazia. L’auto da prendere per andare in centro, per portare le carte, per poi riportarle dopo un primo controllo, con le dovute modifiche richieste. Con il tempo per scrivere le mail, per fare locandine, per portare le documentazioni e le richieste negli uffici. Lo si fa sempre perchè piace, ma il lavoro deve essere ricompensato. SEMPRE. La ricompensa per un volontario è vedere la gente soddisfatta, partecipe.
Vero è che ogni cosa ha un inizio e una fine, ma qui nel paesello ci sono stati dei bei germogli e poi nulla di più. Questo mi dispiace.
Vedere questo dalla gente che conosco. Ci sono quelli che ci hanno ” usato” per scopi personali, qualcuno ha raggiunto quello che voleva, altri no. Ci sono quelli che ci hanno provato, ma per pigrizia, alla fine hanno desistito.
E mi chiedo, se fossi io la pigra? Se io fossi quella brava a criticare senza nulla fare? La risposta già la so: orgogliosa di essere come sono. Ma un po’ di rabbia, un pochino di amarezza, una voglia di rivalsa, come semi di erbacce, si insinuano in me, dimostrando la pochezza dell’essere umano come genere, a cui appartengo.
Dicevo IL LAVORO DEVE ESSERE PAGATO. E penso a chi sta aspettando. Come sto aspettando io, del resto.
Poi penso alla Giustizia, e alla GIUSTIZIA (divina, per intenderci): arriva sempre, magari quando non te lo aspetti. Ma arriva, sempre.
Boh…amarezza, rimpianto, rammarico…ma anche speranza di aver fatto bene, di aver contribuito BENE alla mia comunità, di aver seminato. E ancora la fortuna di aver conosciuto un sacco di persone belle, motivate, profonde. In taluni casi gioiose, in altri precise e puntuali rasentando il fastidio, nella maggior parte dei casi con esperienze di vita e di cultura immense. Tanti piccoli grandi momenti.
Se tutto deve finire, è perchè deve succedere così.
Ma sono in credito, con tutti! E non solo io! #sapevatelo!
IL LOGO DELL’ASS. CULT. CONSULTA COMUNALE
boh…mi dico…ci saranno altre cose…ma cosa? Come riscuotere il mio credito? Oggi va così, sarà perchè ho dormito pochissimo. Saranno i miei problemi di lavoro, saranno le cose con al casa che non finiscono mai…sarà quel che sarà ma oggi sono incazzosa, delusa, amareggiata…
Passerà! Dicono che sia passata anche a Napoleone. Passerà anche a me.
E per i miei crediti: andrò in paradiso, se esiste….
Altrimenti ci pensa la vita! Un colpo al cerchio e uno alla botte, e pareggeremo il conto
Vado a fare la mamma tassista, l’unica cosa certa della mia vita!
Annunci

Informazioni su unatrentinaineppan

NELL'ACROBAZIA QUOTIDIANA DI FAR QUADRARE TUTTO, ECCO UN ANGOLO MIO, MA CHE POI NON VUOLE RESTARE SOLO MIO, MA APRIRSI AL MONDO VICINO E LONTANO e... tutto ciò che deve avvenire, avverrà
Questa voce è stata pubblicata in LISTA COMPLETA e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...