BENVENUTO MARZO!


E anche Febbraio se ne è andato, portandosi via le giornate corte, il vento, la neve ovunque tranne qui.

Marzo è arrivato.

Marzo porta la primavera.

Marzo le giornate sono lunghe.

Marzo che ora piove e tra due minuti esce il sole.

Marzo e il vento gelido dell’inverno si scalda

A marzo è nato il mio primogenito.

A marzo si festeggiano i papà.

A marzo si festeggia la giornata dedicata alla Donna, che ha preso una connotazione tanto vile quanto commerciale, ma che ha un significato così importante e profondo.

A marzo sento sempre un energia interna, come se un tulipano volesse uscire dalla terra fredda dell’inverno e scaldarsi al sole di marzo, caldo al punto giusto, come una carezza di una mamma.

A marzo viene subito in mente che il peggio è passato, che il freddo non sarà mai più il freddo che abbiamo sentito, almeno fino al prossimo dicembre.

A marzo i fiori dei boschi intorno a casa si colorano, di viola, di blu, di rosa, di giallo.

Qui vicino c’è un sentiero, chiamato Valle della Primavera, dove la passeggiata che unisce i laghi di Monticolo a quello di Caldaro, a causa della sua collocazione in una concache la protegge dai venti e essendo soleggiata, regala magnificenza e sorprese: primule, campanellini, bucaneve, pervinche, violette.

e poi come scordare la canzone di Lucio Battisti e Mogol?

I giardini di marzo – Lucio Battisti

A marzo regalo le mie speranze, archivio febbraio, difficile e troppo burlone e mi concentro su marzo.

Marzo porta su un tappeto di fiori e promesse, la voglia di vivere e io apro porte e finestre, per accogliere luce, profumi e aria di vita.

A marzo si tirano fuori le sdraio per mettersi a leggere un libro al sole tiepido, in terrazza.

A marzo rinascono le speranze di sogni gelati dal freddo inverno.

A marzo torniamo a vivere, insieme ai fiori dimenticati nella terra dallo scorso autunno.

A marzo gli uccellini cantano, e ti svegliano presto la mattina.

A marzo escono dal letargo piccoli e grandi.

A marzo posso dare solo il mio più sincero BENVENUTO, ti aspettavo!

Annunci

Informazioni su unatrentinaineppan

NELL'ACROBAZIA QUOTIDIANA DI FAR QUADRARE TUTTO, ECCO UN ANGOLO MIO, MA CHE POI NON VUOLE RESTARE SOLO MIO, MA APRIRSI AL MONDO VICINO E LONTANO e... tutto ciò che deve avvenire, avverrà
Questa voce è stata pubblicata in CANZONI EMOZIONI, Ci pensa la vita. meteo, Lucio Battisti I Giardini di Marzo, METEO, meteo Alto adige, Pensieri progetti irripetibili, positività. Primavera. Germogli. Speranza depressione, valle della primavera e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...